Featured Post

Pay For Written Essay

pay ==================== Spitzer, a visit portal former prosecutor and high school english teacher

Read More

Blood Bowl: Chaos League

Blood Bowl: Ludoteca’s Chaos League

News direttamente dai campi da gioco

Round 4

Quante emozioni! Una partita di cuore… silvano

By Bob & Jim | Pubblicato il: 6 maggio 2012

Dopo le tante emozioni vissute nelle partite precedenti, che vedevano impegnate le squadre di alta classifica, ci si aspettava un match più rilassante nel posticipo che vedeva impegnate due squadre alla ricerca della “ripartenza”.

Sul campo delle Elfe Silvane, i G Spot affrontano gli Orkers del coach Mola. La lettura della partita è chiara: le Elfe giocheranno in attacco grazie alla loro tecnica, gli Orchi di rimessa puntando sulle mischie.

La partita rispetta tutte le aspettative e nel primo tempo colpiscono fulminee le Elfe del coach Gi, segnando un punto in velocità grazie alle giocate illuminati di Galadriel, l’anima della squadra. Gli Orki però non mollano, e lenti e inesorabili hanno avanzato senza che fosse possibile strappargli la palla dalle zampe mani: 1-1

Secondo tempo all’insegna dell’equilibrio. Le Elfe giocano meglio, ma sono in meno: gli Orki continuano infatti a mietere vittime e il divario numerico inizia a farsi pesante. Ma ad un tratto un rimpallo favorisce Nyx che non se lo fa ripetere due volte e con la sua velocità va a correre oltre la linea di meta segnando un carambolesco 2-1, poi risultato finale, che garantisce i 3 punti alla squadra di casa.

“Una pugna disputata sul verde campo da gioco caratterizzata da mille volti, come sfaccettature di un prezioso diamante. Sono assai ardue codeste competizioni e sono quantomai lieta che i miei passaggi abbiano favorito le mie compagne al conseguimento del ricercato obiettivo”, il commento di Galadriel sulla prima vittoria della sua squadra. “Non prendere punti alla fine di una partita del genere è dura” commenta il coach Mola degli Orkers, “il pareggio era il risultato giusto, casualità e un pizzico di leggerezza in difesa ci hanno punito”.

Termina la quarta giornata con la Brigata in cima ad una classifica quantomai corta. Un campionato tutto da seguire in Ludoteca!

Pareggi pesanti: nessuna fuga

By Bob & Jim | Pubblicato il: 5 maggio 2012

I bookmaker saranno decisamente in collera, perché i risultati di oggi hanno sballato tutti i valori in campo, ma in compenso lasciano inalterata la classifica. Sia i “nani pirata”, gli Stunned Guys, che i “nani caotici”, la Chaos Brigade, si limitano a totalizzare un punto, protagonisti di due pareggi.

I primi si sono fatti fermare dai cugini Nani, i Vendicatori di Moria, in una partita senza touchdown finita dunque 0-0. La Brigata pareggia invece 1-1 sul campo dei Maadz Agh Haatz, assolutamente non rassegnati al ruolo di fanalino di coda.

A nulla vale l’ennesimo touchdown di Dwhig, il quinto in quattro partite, segnato nelle prime fasi del match. I Maadz, dopo aver spezzato le difese (e le gambette) dei Nani, riescono a segnare il punto del pareggio nel secondo tempo. Orchi Neri sicuramente determinanti: con la loro forza sono riusciti per la prima volta in questo campionato a rompere i cardini di questa difesa e facendogli subire il primo punto a sfavore.

“Abbiamo subito la fisicità e siamo finiti sotto numericamente” dichiara il coach Exo della Brigata, “questo ci ha fatto crollare nel secondo tempo, ma un punto ci permette comunque di essere al primo posto”. “Guardiamo partita per partita” afferma il coach Monta dei Maadz, “possiamo aver di fronte la prima in classifica o l’ultima e noi giocheremo sempre nello stesso modo: provando a vincere”.

Il derby nanico è stato invece scarso di colpi di scena e giocato molto sulla difesa di centrocampo, senza molti sprazzi. Nessuno ne è venuto fuori e la partita si è consumata in un nulla di fatto. “Partita equilibrata, risultato prevedibile” l’analisi del coach Leo dei Vendicatori, “bravi noi a non sbagliare, il problema che loro hanno fatto lo stesso”. “Ci abbiamo provato” il commento del coach Ely degli Storditi, “il risultato degli altri campi ci da fiducia di essere ancora in lotta là davanti”.

Abbiamo ora la Brigata leader in classifica, ma con un solo punto di margine. Un campionato che sembrerebbe ancora tutto da scrivere. Cosa succederà allora?

Miracolo! Le suore le danno di santa ragione agli Spartani

By Bob & Jim | Pubblicato il: 4 maggio 2012

Anticipo di lusso che vede subito impegnata una delle squadre di vetta: i Mad Spartans sono infatti impegnati in trasferta nel campo delle Sisters of Mercy. E la terapia d’urto del coach Ray deve aver funzionato alla grande, visto che le Suore battono gli Spartani per 2-0. Un risultato decretato dalla determinazione delle Suore: chi si aspettava che perdessero le mischie contro i violenti Spartani ha dovuto ricredersi, perché sono state loro a suonargliele!

Lo scontro è stato molto fisico, ma dalla loro le Sisters of Mercy avevano più tecnica: Sister Oscar ha ancora una volta impostato lo scheletro di gioco della squadra. Ma la vera protagonista della partita è senza dubbio Sister Cat, che con i suoi artigli ha graffiato numerose armature Umane, infortunando gli sfortunati giocatori nascosti al loro interno. Al termine della partita i giornalisti sono corsi da lei per una dichiarazione e Sorella Gatto ha spiazzato tutti rispondendo “MIAO!” a tutte le domande.

Alla conferenza stampa di fine partita il coach Defend è molto deluso “Bruttissima prestazione dei miei ragazzi, hanno peccato di superficialità. Ora dobbiamo aspettare il risultato del campo della Brigata per sapere se saremo ancora primi in classifica”. Il coach delle Amazzoni, Ray, sembrerebbe aver aggiustato questa stagione partita male “Nostro obiettivo raccogliere punti: sconfiggendo gli avversari in vetta accorceremo la classifica e la scalata diventa possibile”.

Questo anticipo di lusso ha stravolto veramente la classifica, perché la sconfitta dei Mad Spartans lascia a 9 i punti della squadra capolista. Nel posticipo vedremo altre sorprese contro la Chaos Brigade?

Round 3

Che Chaos! La Brigata si aggiudica il big match

By Bob & Jim | Pubblicato il: 30 aprile 2012

Dopo la vittoria dei Mad Spartans tutti i riflettori sono puntati sul grande appuntamento del posticipo. Solo due squadre possono raggiungere gli Spartani in vetta alla classifica provvisoria: la Chaos Brigade e gli Stunned Guys, e queste due squadre sono allo scontro diretto!  Pareggio significa distacco di due punti dal primo posto, la sconfitta essere terzi, rendendo la vittoria l’unico risultato possibile agli occhi delle rispettive tifoserie.

Ci si può attendere di tutto in uno scontro tra Nani del Chaos, che giocano sul loro campo, e Nani. Tutti gli occhi sono puntati su Torsten, BullCentauro dall’incredibile media punti, ma fra questi occhi che lo fissano ci sono anche quelli di Heganborg e Mordrin, i due TrollSlayer che avranno probabilmente il compito di marcarlo a… nano.
Alla vigilia, il capitano della Brigata Romfur ha dichiarato “ViNCeReMo, uCCiDeReMo, SPeLLeReMo e SQuaRTeReMo MeNTRe i LoRo TiFoSi PiaNGeRaNNo La DiSFaTTa!”, un commento partorito dalla mente caotica e malvagia dell’Hobgoblin, portato via a forza dal suo allenatore, Exo, dopo aver aggredito un giornalista per futili motivi. Più pacato il commento del coach Ely degli Storditi “Partita difficile. Giocano in casa e vogliono i 3 punti. È per questo che noi dobbiamo dimostrare di essere più determinati di loro al raggiungimento di questo risultato”.

Ma dopo tante parole è arrivato finalmente il momento di far decretare al campo il risultato di questo big match. Nel primo tempo la squadra in attacco è la Brigata e a sorpresa la difesa degli Storditi è schierata per avere moltissima densità a centrocampo, schierando anche i due TrollSlayer sulla linea di scrimmage. Ne approfittano i BullCentauri, che giocano più arretrati del solito per poi scattare in velocità sulla fascia. È ancora una volta Torsten a sbloccare il risultato, accentrandosi da solo nell’area avversaria per ricevere un gran passaggio al volo e segnare l’1-0 dopo pochi minuti di gioco. Il colpo incassato non è stato facile da digerire per i Nani che hanno subito cambiato modulo per cercare marcature più strette. La difesa della Brigata è però organizzata al meglio e non ha permesso agli Storditi di passare, ma non solo: un colpo al giocatore con la palla ha fatto cadere l’ovale a terra e l’Hobgoblin Homnus con uno scatto incredibile ha percorso tutto il campo per recuperare palla e lanciarsi a meta per il 2-0 sullo scadere.

Con il margine acquisito, il coach Exo ha rimandato in campo i giocatori della Brigata con un unico obiettivo: difesa del risultato. Nonostante le ottime tattiche dei Nani che hanno iniziato a colpire i deboli Hobgoblin, uccidendo sul colpo Riran (a cui sarà dedicata una cena in cui sarà usato come portata principale), il secondo tempo è stato un costante assedio degli Storditi che però non ha cambiato il punteggio.

Il risultato finale vede dunque vincente la Chaos Brigade sui Stunned Guys per 2-0. In questo modo la Brigata divide il primo posto in classifica con gli Spartani, ma con una migliore differenza touchdown.

“Faccio i complimenti ai vincitori, ma se Brigata e Spartani pensano che 3 punti di distacco bastino a metterci fuori dai giochi, beh, non conoscono gli Stunned Guys!” ha dichiarato il coach Ely degli Storditi nel dopo partita. “Il campionato è lungo e difficile e noi siamo ancora tranquillamente in lizza” ha concluso.

Questa terza giornata si è conclusa e bisogna dire che ha ospitato partite veramente epiche: la vittoria a sorpresa delle Suore, il derby orchesco, la vittoria di Spartani e Brigata per la lotta scudetto… Riuscirà la quarta giornata ad essere altrettanto epica? Bob e Jim credono proprio di si!

Gli Spartani tornano in cima solitari, mentre gli Orkers si prendono il derby

By Bob & Jim | Pubblicato il: 29 aprile 2012

Due grandi appuntamenti ci aspettano oggi e le attese non sono state deluse. Nel campo degli Orkers l’attesissimo derby che consegna finalmente dei punti ad una squadra orchesca: sia i padroni di casa che gli sfidanti Maadz Agh Haatz si trovano a zero punti, rendendo ancora più importante il risultato di questa partita. Ed evidentemente il fattore campo ha fatto la differenza: la vittoria se l’aggiudicano gli Orkers con una vittoria per 1-0. Decide la meta del Blitzer Valthurg. Incredibile invece quello che è successo ai Maadz: Naz Greel, Blitzer della squadra, lanciato a meta con il pallone è inciampato a pochi passi dalla linea del touchdown permettendo il recupero di palla agli Orki di linea per poi creare l’azione che ha portato al vantaggio. Un errore che poteva costar caro alla reputazione del giocatore, comunque difeso dalla squadra. “Me dispiaciuto. Kiedere skusa a tifosi. Io no volere essere pikkiato da loro linea, allora io korrere veloce ma mentre guardavo dietro me no ho visto buko ina terra e KABUM! Kaskato kome kakkola in mano di uno troll!”, questa la dichiarazione del giocatore, ancora un pò stordito dal tonfo. Il premio MVP è andato al leader della squadra, nonché capitano carismatico: Furgob, soprannominato Capitan Scemo per la sua… furbizia. Premio meritato visto che ha gestito l’attacco della squadra con ottimi risultati.

“Abbiamo finalmente interrotto la serie negativa” sospira Mola, coach degli Orkers, dopo l’estenuante partita. E continua “Conoscendo la voracità dei miei giocatori, dubito che adesso che hanno assaporato il sapore della vittoria se la lasceranno sfuggire facilmente”.
“Non dobbiamo recriminare sull’errore commesso” dichiara un sereno coach Monta dei Maadz, “dobbiamo avere fiducia nella squadra e andare avanti. Il derby è un match imprevedibile, può capitare di tutto. Ci aspettano altre partite difficili, dobbiamo rassegnarci a qualche risultato negativo e lavorare in prospettiva per far crescere questo gruppo”.

Anche i Mad Spartans, davanti al loro pubblico, si aggiudicano la vittoria sul G Spot con un sonoro 3-1. Una vittoria importante per ritornare in testa alla classifica avendo poi gli inseguitori (Stunned Guys e Chaos Brigade) impegnati nello scontro diretto nel posticipo. Star della partita il Blitzer Gregor che ha piegato, o meglio letteralmente spezzato, la difesa delle Elfe: una condizione fisica spettacolare che gli ha permesso l’attuale nomina di miglior difensore del campionato.

A nulla è servito il touchdown delle Elfe, arrivato dopo una serie di passaggi spettacolari organizzati dalla regista Galadriel, fulcro del gioco delle G Spot, che aveva riportato il risultato in parità al termine del primo tempo. Nella seconda frazione, infatti, è stato un assolo degli Spartani che si sono guadagnati il vantaggio numerico che ha successivamente portato al vantaggio nel risultato. La reazione della WarDancer Maugan-Ra, che ha atterrato Gregor facendo uscire l’MVP in barella allo scadere della partita, ha dimostrato la volontà delle Elfe di reagire, ma fortunatamente per gli Spartani non ha causato danni sotto alla grossa armatura dell’Umano.

“Voglio personalmente fare i complimenti a Gregor per l’ottima partita” il primo commento del coach Defend, degli Spartani, “ma al di là dei singoli è stata la prestazione di squadra ad essere impressionante. Non si sono fatti prendere dal panico sul pareggio delle Elfe e hanno fatto valere la loro fisicità andando alla vittoria”.
“Abbiamo dimostrato ancora una volta di avere grinta, ma non è bastato” la dichiarazione del coach Gi delle Elfe Silvane, “dobbiamo fare meglio, dobbiamo fare di più!” È chiaro che il coach stia cercando di dare carattere ad una squadra normalmente aggraziata per natura.

Con la giornata di oggi gli Spartani hanno imposto il loro ritmo impressionante al campionato, con tre vittorie su tre. Se uno tra Nani e Nani del Chaos riuscirà a raggiungere i Mad Spartans lo scopriremo solo dopo il posticipo.

La vendetta delle Suore che smentiscono il detto “non c’è due senza tre”

By Bob & Jim | Pubblicato il: 28 aprile 2012

Dopo i primi due risultati negativi nei campi “nanici”, le Sisters of Mercy si prendono la rivincita contro i Vendicatori di Moria, vincendo in trasferta per 0-1. Una vittoria inattesa, ma non certo casuale: la determinazione messa in campo dalle Suore è stata esemplare e la meta di Sister Marie è il sigillo di questo risultato. Ai Vendicatori è capitata quindi la bizzarra situazione in cui si sono visti schiacciare nella propria metà campo, oltretutto in svantaggio di giocatori: il TrollSlayer Thrain II e il Blocker Dwalin sono stati portati fuori in barella dopo due violentissimi contrasti con Sister Rosalie e Sister Cat. Dall’infermeria, tra l’altro, la notizia è che saranno costretti a saltare la prossima partita contro gli Stunned Guys.

“Non abbiamo potuto farci niente” il commentato del coach dei Vendicatori Leo, “le Suore sono scese in campo come delle furie e ci hanno messo in inferiorità numerica. A quel punto è stato facile aprire un buco nella difesa grazie alla loro velocità”. I tifosi dei Vendicatori protestano per i risultati altalenanti della squadra, ma per ora la fiducia per il coach Leo è completamente confermata e si spera in un buon risultato nel derby della prossima settimana.

“Sono molto soddisfatto” dichiara un raggiante coach Ray. “Ho lavorato tantissimo sulla morale e la psicologia della squadra. Volevo dare fiducia alle mie ragazze, convincendole di poter competere per l’alta classifica, e loro mi hanno seguito con fervore. Ora che i “bassotti” sono finiti, avendo affrontato le tre squadre di nani nelle prime tre partite, possiamo affrontare con ottimismo la scalata alla classifica”.

Insomma, un anticipo spettacolare ha animato il centro classifica. Cosa succederà nelle prossime partite che potrebbero valere la vetta?

Round 2

Spezzatino di orchi! Tre punti che permettono di essere in tre in cima.

By Bob & Jim | Pubblicato il: 22 aprile 2012

Agli orchi questo inizio di lega non dice certamente bene. Al termine della seconda parita, entrambe le squadre verdi di trovano ancora a zero punti. Ne approfittano di conseguenza i The Stunned Guys, vincendo in trasferta contro i Maadz Agh Haatz per 0-1, e i Mad Spartans, che vincono sempre in trasferta e sempre per 0-1 contro gli Orkerz.

Sul campo dei Maadz si sono resi protagonisti Heganborg e Mordrin, i Nani SventraTroll, che hanno aperto la strada nella solida difesa orchesca con la loro frenesia, creando l’occasione per l’unico touchdown nel secondo tempo. “Avevo organizzato la difesa per cercare il raddoppio di marcatura e creare situazioni di svantaggio per i suoi giocatori, ma a quanto pare non è servito” ha commentato un desolato coach Monta, che aveva creduto (e come dargli torto) che oramai la partita fosse destinata a uno statico 0-0. “Contro gli attacchi lenti possiamo organizzare al meglio la nostra difesa e nel primo tempo abbiamo giocato benissimo. Nel secondo tempo siamo stati costretti a rischiare parecchio, ma abbiamo saputo cogliere l’attimo”, questo il commento di Ely, coach degli Storditi.

Decisamente meno statica la partita sul campo degli Orkerz, che anche se passati in svantaggio hanno creduto nella rimonta fino all’ultimo. Esemplare il comportamento di capitan Furgob che ha creato un’eccezionale azione di attacco per poi vedere il proprio passaggio finire in mano avversaria a causa di uno stop pessimo di uno dei suoi ricevitori, fischiato dai tifosi locali. “È andata bene!” ha commentato il coach degli Spartani Defend, “Abbiamo gestito il vantaggio risicato su un campo molto insidioso”. “Ci manca sempre qualcosina,” ha commentato Mola degli Orki, “giochiamo bene ma ci dovremo concentrare sulla fase offensiva: non si vince senza fare touchdown.”

Ora la classifica vede in testa Mad Spartans, The Stunned Guys e Chaos Brigade con 6 punti. A questo punto la sfida della terza giornata tra Brigata e Storditi diventa incredibilmente critica e può cambiare gli equilibri della lega. Riusciranno gli Umani ad approfittare di un eventuale passo falso di Nani e Nani del Caos?

Elfi vs Nani: la rivalità millenaria si rinnova con un pareggio

By Bob & Jim | Pubblicato il: 22 aprile 2012

Che elfi e nani non si siano mai piaciuti molto è una cosa risaputa. Quando poi questa rivalità scende in un campo da BloodBowl, se ne vedono delle belle: ognuno vuole dimostrare la propria superiorità e non si va per il sottile. Ma anche i campanilisti si devo rassegnare: questa volta non ci sono né vincitori né vinti. Un pareggio per 1-1 è infatti il risultato del campo tra G Spot e Vendicatori di Moria.
I Vendicatori, in vantaggio nel primo tempo, si sono fatti recuperare il touchdown nel secondo tempo. Le Elfe non sembravano aver subito particolarmente lo svantaggio e hanno aggredito con giocate in velocità.

“Avevo chiesto ai miei giocatori di impostare la partita sulla fisicità” ha commentato Leo, coach dei Vendicatori, “invece le abbiamo lasciate giocare e così hanno potuto crearsi le loro occasioni”. È evidente che i Nani credessero a questa vittoria, tant’è che hanno finito la partita in 10 per l’espulsione di un giocatore sullo scadere per un fallo di stizza.

“Abbiamo raccolto un ottimo punto, ma il nostro obiettivo non può essere questo” ha dichiarato un motivato Gi, allenatore delle Elfe Silvane, “bisogna avere il coraggio di giocare per la vittoria. Nel secondo tempo abbiamo messo dentro la giusta mentalità e il touchdown è arrivato poco dopo”.

Vendicatori di Moria hanno mancato l’aggancio alla vetta della classifica, ma hanno comunque confermato quanto di buono visto nella prima partita. I G Spot incassano il primo punto della stagione e recuperano tutti i loro giocatori titolari, con la volontà di dimostrare che l’inizio incerto è stato solo un caso.

Trottando verso la conferma: Chaos Brigade alla seconda vittoria

By Bob & Jim | Pubblicato il: 20 aprile 2012

La Chaos Brigade ottiene la seconda vittoria su due in trasferta contro le Sisters of Mercy, con un risultato finale di 0-2.
La partita, decisa dalle mete dei BullCentauri Torsten e Dwhig (quest’ultimo con l’incredibile media di tre mete in due partite), è stata controllata dalla Brigata grazie all’ottima difesa sulla linea di scrimmage che ha impedito alle Suore di accedere alla metà-campo avversaria. La velocità dei giocatori a quattro zampe è stata poi decisiva per segnare i due punti. Sullo 0-1 a favore degli ospiti, però, un’occasione chiara per il pareggio è stata bruciata da Sorella Oscar, comunque la migliore delle Amazzoni, creando così l’opportunità per il raddoppio dei Nani del Caos.

A quel punto i ritmi sono calati, anche a causa dei molti giocatori KO per le Sisters of Mercy, e nonostante un paio di occasioni per segnare il terzo touchdown, si è tornati negli spogliatoi sullo 0-2.

“Nonostante i pronostici che ci vedevamo favoriti, temevo l’esperienza del loro allenatore. Non aver subito touchdown neanche in questa partita è la conferma della nostra ottima difesa ed è la cosa che mi rende più fiducioso per il futuro. Ora però inizia il difficile: gli altri ci prenderanno le misure. Il campionato è appena iniziato.” Queste le dichiarazioni del coach Exo della Chaos Brigade nelle interviste di fine partita.

Alla seconda sconfitta consecutiva, il coach Ray delle Sisters of Mercy è stato messo sotto torchio dai giornalisti per avere dichiarazioni che ridessero fiducia ai tifosi. “Il match-up ci ha visto sfavoriti fin dalla prima partita, data l’alta presenza di squadre di nani e dei loro cugini meno attraenti nei primi turni di campionato. Fortunatamente, comincia a intravedersi un raggio di luce.  Nessuna delle Blitzer ha subito danni debilitanti dopo i ripetuti scontri con le armature della Brigata, e confido che aiuteranno molto nel prossimo match contro i Vendicatori di Moria.”

Ora si attende la risposta dei Vendicatori di Moria, dei The Stunned Guys e dei Mad Spartans.

Round 1

Ultimo arrivato, subito malmenato!

By Bob & Jim | Pubblicato il: 24 aprile 2012

È ufficiale: la Ludoteca’s Chaos League accoglie l’ottava squadra partecipante! Dopo aver superato i controlli di routine, i Maadz Agh Haatz, team di Orchi guidati dal coach Monta, competono per la conquista della lega.

Di conseguenza sono dovuti scendere subito in campo per recuperare la partita con i Mad Spartans di Defend. Il campo degli Spartani si è dimostrato subito ostico, consegnando la vittoria agli Umani per 2-0. Non il migliore inizio per i neo-iscritti, il cui coach Monta ha però commentato “All’inizio pagheremo la mia inesperienza come allenatore, ma ad ogni partita saremo sempre più competitivi e i risultati buoni arriveranno”. “Abbiamo fatto un buon possesso palla” ha commentato Defend, coach degli Spartani, “se continuiamo con questo modo di giocare è difficile che gli altri creino occasioni pericolose”.

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica insieme al “trio nanico” abbiamo ora gli Umani. Entrambi gli Orchi hanno avuto un inizio difficile, ma accogliamo comunque con gaudio una nuova squadra nella Lega, che può fare della violenza gratuita che tanto ci piace bene.

Inizia la Ludoteca’s Chaos League, ecco i primi risultati ma…

By Bob & Jim | Pubblicato il: 15 aprile 2012

Signore e signori, per noi è un onore essere qui a commentare la prima edizione della Ludoteca’s Chaos League. Un campionato che ha già detto molto al termine della prima giornata.

Partiamo dal risultato più netto: The Stunned Guys, i Nani guidati dal coach Ely, hanno devastato nella partita casalinga le Sisters of Mercy con un sonoro 4-0. Dopo i primi due touchdown, gli Storditi hanno iniziato a malmenare le Suore fintanto che queste non sono state costrette ad abbandonare il campo per scarsità di giocatori. Che grinta che hanno mostrato questi Nani! Fortunatamente per il coach delle Amazzoni Ray, però, sono arrivate buone notizie dal medico: nessun infortunio serio e tutte le Sisters of Mercy sono arruolabili per la prossima partita.

Anche i Nani del Caos della Chaos Brigade vincono in casa con un 3-0 contro le bellissime Elfe Silvane del team G Spot. La difesa spietata della Brigata ha piegato la resistenza delle Elfe e lo sconsolato coach Gi ha visto la stella della sua squadra, la WarDancer Maugan-Ra, uscire dal campo urlando dal dolore dopo il violento contrasto con l’Hobgoblin Rofur, poi premiato MVP, che non soddisfatto, prima di segnare il touchdown dell’1-0 ha fatto una vera e propria sfilata sotto la curva dei tifosi delle Elfe, scatenando così un’invasione di campo dei tifosi ospiti con non poche conseguenze. Il coach della Brigata Exo ha minimizzato sul fatto, visto comunque l’ottimo risultato ottenuto.

Nel posticipo, ancora protagonista una squadra di Nani che giocava in casa: i Vendicatori di Moria vincono per 1-0 contro gli Orkers. La partita, che sembrava destinata al risultato di 0-0, è stata sbloccata sul finale di secondo tempo da una meta del Runner Bofur, che ha ricevuto il grandissimo passaggio di Thorin II. Un’azione sopraffina che ha colto impreparati gli Orchi (e anche i tifosi) e ha sballato i moduli difensivi del coach Mola. Il coach Leo ha così dimostrato che la sua squadra ha forza, ma anche tecnica.

E i Mad Spartans, Umani guidati  dal coach Defend? Essendo il numero di squadre registrate dispari si è goduto un turno di riposo, ma potrebbe esserci una sorpresa. Responsabili della Lega hanno dichiarato infatti di aver ricevuto la richiesta di un ottavo team, che è attualmente sotto ispezione da parte degli addetti. Se la loro iscrizione fosse accettata, gli Spartani sarebbero impegnati in una partita di recupero contro l’ottava squadra. writemypaper4me.org/