Featured Post

La Ludoteca chiusa il 26 e 27 Marzo per partecipare a Play

La Ludoteca nelle date della fiera è chiusa: ci rivediamo martedì 29. Gli appassionati del mondo del gioco, ma non solo, già conoscono l’importante manifestazione Play, un festival del gioco che fa del suo nome una promessa. Già da diversi anni infatti, la manifestazione che ha raccolto l’eredità...

Read More

WG | Arcane Legions

Posted by cataloger | Posted in News | Posted on 12-04-2017

0

L’anno è il 37 BCE. I più grandi eserciti dell’antichità combattono per il controllo di un mondo alterato dalla magia. Un Impero Romano, Egizio e la Dinastia Han che non avete mai visto prima, danno vita a battaglie epiche nel Medio Oriente. Le loro legioni sono composte da uomini e mostri, guerrieri e incantatrici, nonmorti e déi: questa è una guerra epica che non ha precedentiI

Si chiama Arcane Legions e si presenta come un gioco di miniature facile da acquistare ed economico da collezionare, per chi vuole possedere tutto. Questo gioco intende essere innovativo, adatto per due o più giocatori, con un’ambientazione basata su una storia alternativa intrigante e misteriosa. La vera novità che propone questo gioco sta nella personalizzazione delle unità e dei personaggi: avrete la possibilità di personalizzarvi i vostri pezzi, in modo da non dover aspettare che l’editore vi stampi il pezzo di cui avete bisogno: forte!

Per chi vuole cominciare è previsto uno Starter contenente:

  • 120 modelli in scala 25 mm in plastica, non dipinti ma parzialmente arricchiti con incisioni deco-print,  (40 per fazione)
  • 3 modelli sempre in scala 25 mm di comandante dipinti (1 per fazione)
  • 10 basi di plastica formazione
  • 3 basi di plastica sortita
  • 21 carte formazione unità e le associate carte delle abilità speciali (7 per fazione)
  • 3 carte unità sortita e le carte abilità speciali associate (1 per fazione)
  • 3 carte vittoria (una per fazione)
  • 2 segnalini di controllo del terreno
  • 1 strumento di movimento
  • 36 dadi
  • Regolamento completo e un libro di “fiction”

Per continuare a giocare ed espandere le proprie forze militari saranno inoltre disponibili degli Army Set specifici per fazione con la funzione di fornire ai giocatori in modo economico modelli “comuni” per allargare le unità base. Gli Army Packs rendono possibile collezionare i modelli che vuoi molto più facile e conveniente.

Per avere potenti leader e unità arcane specializzate bisognerà cercarli nei Booster Packs anch’essi per fazione. Ciascun Booster Pack contiene 1 Eroe raro e 2 unità specializzate Rare/Noncomuni per un totale di 5-10 modelli totalmente dipinti, più 5 carte unità formazione addizionali che utilizzano modelli.

Per chi nvece non vuole discussioni esiste la possibilità di comprare il tutto compreso: con il Legion Bundle avrete TUTTE le miniature di una intera fazione: facile no?

L’editore ha previsto in relazione a questo prodotto un intenso programma di gioco organizzato di cui La Luodteca farà sicuramente parte. Nel frattempo sono disponibili kit di dimostrazione per farvi provare il gioco e darvi il modo di valutare tutte le peculiarità. Prenotate la vostra sessione di prova gratuita in Ludoteca.

Sie wird vom volke in wahlen https://hausarbeit-agentur.com/ und abstimmungen und durch besondere organe der gesetzgebung, der vollziehenden gewalt und der rechtsprechung ausgeübt

Anachronism

Posted by cataloger | Posted in Senza categoria | Posted on 12-04-2017

0

Anachronism è un gioco di carte edito dalla Trikings. È un modo unico e singolare per giocare con la storia, sotto ogni aspetto. Si possono mettere a confronto i migliori combattenti della storia prevalicando il tempo e le ere.

Per prima cosa va detto che in Anachronism ci sono due soli tipi di carte, le Carte Guerriero e le Carte Supporto. Le prime rappresentano i vari combattenti ed eroi del passato (nonché della mitologia) che si muoveranno nell’arena dandosi battaglia, mentre le altre indicano tutte quelle che fungono da equipaggiamento, alleati o divinità protettrici.

Partiamo analizzando la Carta Guerriero:

  1. Fondo di Colore: indica la cultura di appartenenza della carta; a seconda del tipo di fondo la carta questa apparterrà ad una cultura diversa (giapponesi, romani, scozzesi, francesi, maori, etc.).
  2. Elemento: ogni Carta Guerriero presenta un elemento al quale questo è affine; gli elementi sono sei: acqua, fuoco, metallo, aria, terra ed etere.
  3. Nome: ogni guerriero possiede un nome proprio che lo contraddistingue; alcuni guerrieri sono riportati in più di una carta (in versioni diverse), anche in questo caso ogni carta possiede un suo nome distintivo.
  4. Griglia di Attacco: questa griglia indica dove e con che abilità un combattente può attaccare i suoi avversari; la griglia rispecchia sempre il verso in cui è orientata la Carta Guerriero, e si riferisce solamente agli attacco base (cioè quelli effettuati a mani nude).
  5. Immagine: questa è un’illustrazione che ritrae il guerriero.
  6. Vitalità: questo numero indica quante ferite potrà subire il guerriero prima di essere sconfitto; questo valore durante il gioco potrà calare o crescere in base agli esisti delle varie dei vari attacchi e agli effetti delle Carte Supporto.
  7. Velocità: è il numero di azioni che il guerriero può effettuare durante un suo turno; le azioni permettono di attaccare gli avversari, muoversi dentro l’arena o far appello ad alcune abilità.
  8. Esperienza: questo valore rappresenta la conoscenza del campo di battaglia e delle sue insidie; serve per risolvere i pareggi che si vanno a creare lanciando i dadi.
  9. Danno: questo è il numero di ferite che infligge un guerriero quando riesce a colpire i propri avversari; questo valore è riferito agli attacchi fatti senza armi (cioè quelli effettuati a mani nude).

10.  Dati: qui vengono indicati i dati distintivi di ogni guerriero: nazionalità, sesso, etc.

11.  Abilità: ogni guerriero è dotato di una o più abilità che può utilizzare durante i combattimenti per avvantaggiarsi.

12.  Background: il testo riportato in questa zona della carta descrive brevemente le gesta del guerriero.

Adesso invece guardiamo com’è composta una Carta Supporto:

  1. Fondo di Colore: come per le Carte Guerriero indica la cultura di appartenenza della carta.
  2. Elemento: alcune Carte Supporto possiedono anch’esse un elemento al quale sono affini.
  3. Nome: ogni Carta Supporto possiede un nome proprio che la contraddistingue; questo potrebbe indicare un’azione, una divinità o qualsiasi cosa la caratterizzi.
  4. Griglia di Attacco: come per i guerrieri anche le armi (e solo quelle) possiedono una griglia d’attacco; questa viene utilizzata al posto di quella del guerriero quando si attacca con l’arma, e rispecchia sempre il verso in cui è orientata la Carta Guerriero.
  5. Immagine: questa è un’illustrazione che ritrae il soggetto della carta.
  6. Danno: questo è il numero di ferite che infligge un guerriero quando riesce a colpire i propri avversari utilizzando quest’arma.
  7. Dati: qui vengono indicati i dati distintivi di ogni carta: nazionalità, tipo, specie, etc.
  8. Abilità: ogni Carta Supporto è dotata di una o più abilità che il guerriero con essa equipaggiato può utilizzare durante i combattimenti.
  9. Background: qui viene descritta brevemente la storia dell’oggetto, della divinità o dell’azione rappresentata dalla carta.

Ogni guerriero va equipaggiato con quattro Carte Supporto che verranno utilizzate una di seguito alle altre, round dopo round, e non sarà possibile utilizzarne due tipi diverse (due armi, due armature, due divinità, etc.), ovviamente se il vostro guerriero non possiede abilità che dicano il contrario.

Insomma pochi dati e sarete già calati nei panni dei vostri eroi preferiti, pronti a far fuori il maggior numero di avversari possibili!

Ecco qualche suggerimento:

Miyamoto Musashi (P-1-39)

Bokken (A-1-27)

Bokken (A-1-27)

Usbergo di Maglia (T-2-19)

Occhio Udjat (S-2-60)

Kuthulum (P-2-86)

Plutone (I-1-87)

Qiang (A-2-33)

Corsetto Dorato (T-2-54)

Gaitay Geprech (S-2-80)

Milo di Crotone (G-1-16)

Tyr (I-1-59)

Liontari (T-1-19)

Shuriken (S-1-45)

Mazza del Re Scorpione (S-2-75)

Santa Giovanna d’Arco (G-3-16)

Claidheamh-Mor Gaidhealach (A-3-98)

Pteryges (T-1-79)

Cotta di Maglia del Paladino (T-3-14)

Ceannasg Mailleach (T-3-79)

Sun Tzu (G-2-41)

Mercurio (I-1-77)

Yu Huang Shang Di (I-2-42)

Pugio (A-1-78)

Shinobo Shozoku (T-1-44)

Horemheb il Restauratore (G-2-56)

Boezio (I-3-47)

Pugio (A-1-78)

Corsetto Dorato (T-2-54)

Corona d’Inghilterra (S-1-50)

Robert Bruce (G-3-86)

Damhan-Allaidh Leantalach (I-3-87)

Langox (A-1-55)

Broigne di Scaglie (T-3-09)

Sporan (S-3-100)

Spartacus (G-1-96)

Loki (I-1-65)

Mercurio (I-1-77)

Khopesh (A-2-58)

Nsywt (A-2-73)

Robin Hood (G-2-21)

Yeke Mongghul Ulus (I-2-97)

Arco di Corno (A-2-68)

Hu Xiong Jia (T-2-49)

Kyudo (S-1-25)

Seti I (G-2-66)

Musha-Shugyo (I-1-40)

Signora del Lago (I-2-12)

Sverd (A-1-73)

Cotta di Maglia del Paladino (T-3-14)

Robert Bruce (G-3-86) 2

Damhan-Allaidh Leantalach (I-3-87)

Yue (A-2-38)

Ceannasg Màilleach (T-3-79)

Corona di Inghilterra (S-1-50)

Rob Roy McGregor (G-3-81)

Iombhas Forasna (I-3-92)

Spada Celtica (A-3-23)

Polusablya (A-4-78)

Griwban (T-4-69)

San Alexander Nevsky (G-4-96)

Metropolita Cirillo (I-4-97)

Ger (A-3-28)

Tyegilyai (T-4-84)

Bran Agus Sceolang (S-4-25)

Principe Mikhail Skopin-Shuisky (G-4-91)

Blossio di Cuma (I-1-97)

Langox (A-1-55)

Duulga (T-2-79)

Scettri di Heqa e Was (S-2-55)

Finn MacCumhaill (G-4-21)

Anastasia Romanovna Zakharyina (I-4-82)

Mac An Luin (A-4-23)

Byrnies (T-1-54)

Ba Duan Jin (S-2-50)

Ariki Te Wherowhero (G-4-26)

Mere (A-4-33)

Chekan (A-4-98)

Broigne di Scaglie (T-3-09)

Tao Yuan San Jie Yi (S-2-30)

Robin Hood (G-2-21) 2

Damhan-Allaidh Leantalach (I-3-87)

Arcabuz (A-5-93)

Farsetto di Cuoio (T-2-24)

Gorin No Sho (S-1-29)

Marco Claudio Marcello (G-1-81)

Teyaotenyiliztli (I-5-12)

Mazza di Osso di Mandibola (A-3-58)

Ichcahuipilli (T-5-24)

Donn Cualnge (S-4-05)

Achille (G-1-91)

Izanagi (I-1-22)

Al Madina Al Mokadassa (I-5-67)

Jin-Dachi (A-5-43)

Tyegilyai (T-4-84)

Miyamoto Musashi (P-1-39) 2

Bushido (I-1-P3)

Bokken (A-1-27)

Bokken (A-1-27)

Akaitoodoshi-Yoroi (T-5-34)

Horemheb il Restauratore (G-2-56) 2

Cercare la Visione (I-3-72)

Ropera Toledana (A-5-98)

Cùmhnant Briste (S-3-80)

Hata Bi (S-5-50)

Cavallo Pazzo (G-3-61)

Horus (I-2-57)

Spada di Marte (A-2-78)

Loricae Segmentata (T-1-84)

Danza dello Spirito (S-3-70)

Bakugan Battle League

Posted by cataloger | Posted in Games | Posted on 12-04-2017

0

Tornei Uffiaciali Bakugan – Tour 2009
Ti piacerebbe partecipare ad una vera battaglia Bakugan?

Ragazzi non perdete l’occasione di sfidare i vostri amici in un vero torneo Bakugan! In Ludoteca sono organizzati grandi tornei: potrete vedere veri maestri di battaglia in azione, combattere voi stessi e diventare il numero uno proprio come Dan!

È una grande notizia per tutti i combattenti Bakugan! Finalmente puoi mettere alla prova le tue capacità e sfidare i tuoi amici in veri tornei di gioco organizzato Bakugan! Per partecipare: puoi iscriverti tutti i giorni gratuitamente alla Bakugan Battle League e giocare contro ragazzi che come te sono appassionati di combattimenti Bakugan! All’iscrizione riceverai subito una tessera della Bakugan Battle League e, in anteprima assoluta per l’Italia, una delle nuovissime carte Abilità che potrai usare per arricchire il tuo deck e renderlo davvero invincibile!

Inoltre settimanalmente verranno organizzati tornei regolamentati con tanto di eliminatorie… e per i più bravi? Un esclusivo Bakugan Special Attack, un Bakugan dal super potere G-Power che, nel momento che tocca una carta portale, si apre con super mosse di attacco. È il momento di far vedere il combattente che è in te!

Regole ufficiali per partite Multigiocatori

Avete probabilmente notato che le regole contenute nello StarterPack parlano solo di 2 giocatori. La maggior parte delle partite funzionano così, ma chiaramente a molti piace giocare in più di 2 giocatori. Come cambiano le regole? Continuate a leggere.

Come giocare le Carte Portale

Quando giocano solo due giocatori, le carte portale vengono posizionate in modo che i lati corti si tocchino; la stessa cosa accade anche quando si gioca in più giocatori. Ogni giocatore gioca la propria card il più lontano possibile da se stesso, nel mezzo del campo in modo che tocchi le altre carte.

Turni

Si decide l’ordine di chi gioca per primo, secondo, terzo e quarto, a random; dopo che avete deciso l’ordine, vi siederete intorno al campo di gioco nell’ordine prestabilito (come nell’immagine sotto). Quaesto vi aiuterà a ricordare chi gioca dopo chi ed è un buon modo per ricordarsi di chi è il turno subito dopo.

Giocare le Carte

I giocatori nella modalità multi-giocatore possono giocare solo carte “da giocare in battaglia” (play in battle). Questo comprende carte con scritto “gioca prima della battaglia” o “gioca dopo la battaglia”. Le carte che possono essere giocate fuori dalla battaglia, come quelle che puoi giocare prima o dopo che un avversario ha lanciato la sua, possono essere giocate da ogni giocatore. Se due giocatori vogliono giocare una card nello stesso momento, gioca per primo il giocatore che aveva il turno subito dopo..

Hai finito le Bakugan

Sebbene non sia comune, è probabile, quando si gioca in 4 che un giocatore possa rimanere senza Bakugan da giocare quando arriva il suo turno, specialmente se un avversario ha giocato la carta Doom Card. Se questo succede ad un giocatore, il giocatore può muovere una delle sue Bakugan in campo verso un’altra Carta Portale in modo da provocare una battaglia. nel caso estremo e molto raro in cui in campo non ci sia nessuna Bakugan avversaria, allora il giocatore riutilizza una Bakugan già usata.

Vincere la partita

Vincere la partita a 4 è esattamente lo stesso: il primo giocatore a conquistare 3 Carte Portale, vince!

Casi particolari

Qualche ultima considerazione sulle partite multigiocatore. Le partita multigiocatore hanno il potenziale di creare delle inusuali e strane situazioni di gioco. Le regole sopra coprono la maggior parte dei casi ma se capita una situazione non inclusa nelle regole sopra, i giocatori al tavolo dovrebbero prendere una decisione veloce o tramite voto o lanciando una moneta in modo che il gioco possa proseguire.

AD Astra

Posted by cataloger | Posted in oBox | Posted on 12-04-2017

0

Autore: Bruno Faidutti e Serge Laget
Editore:
Nexus Games
Distribuito in Italia da:
Giochi Uniti
Giocatori:
da 3 a 5 (consigliato ?)
Età:
13+
Durata:
60′
Categoria:
Gioco da Tavolo
Meccaniche:
?
Dipendenza dalla lingua:
?

A scatola chiusa

Si presenta con un taglio decisamente alto. Nexus, con questo gioco, apre una linea di giochi d’autore. Un prodotto decisamente “non per tutti”, ma destinato a chi sa apprezzare certe sfumature. Gli autori sono nomi importanti e la meccanica che propongono sembra di quelle “giuste”. Il tempo di gioco è buono (solo 60′). Non ci resta che aprire la scatola…

A scatola aperta

La scatola è aperta e i componenti vengono fuori. Non ci vuole molto a capire che Nexus ha voluto fare le cose per bene, ma i materiale, evidentemente non tedeschi, non completano l’opera. La carta non dà la stessa luminosità alle stampe che le cartografiche tedesche  imprimono alle loro produzioni. Fortunatamente la scatola è di cartone di ottima qualità, mentre le plance sono un po’ “leggere”. Il regolamento, arricchito dalle informazioni sugli autori, ne fanno un book singola che chiunque progetti giochi vorrebbe realizzato per sé. La squadra di Roberto Di Meglio ha avuvuto un’ottima idea e un gran coraggio imprenditoriale a tirare fuori un prodotto con queste caratteristiche in un momento di crisi economica. Le regole sono scritte con un bellissimo carattere, grande e ben impaginato che invoglia a leggere. Non c’é che dire, se il gioco è all’altezza della situazione potrebbe ssere difficile tornare indietro. Peccato che i sacchettini che contengono i componenti in plastica non siano richiudibili, ma visto che puntano alto, consentiteci di essere più pignoli. Ora dobbiamo giocarlo…

Fuori dalla scatola

Il gioco si presenta come una versione “alleggerita” di Arkham Horror, con cui condivide lo spirito cooperativo e l’ambientazione. Invece di essere un gioco solo per i core-player, Cthulhu presenta un regolamento molto più snello (4 pagine), spiegato inoltre molto bene.
La durata di 60′ è ottimistica, ma comunque il gioco non si spinge oltre i 90 minuti. La partita è ricca di mistero, avventure, sorprese e difficoltà da superare che rendono l’esperienza appagante e il tempo passa veloce.
Il gioco è gradevole, adatto a tutti, il turno si svolge velocemente e l’attesa tra un giocatore e l’altro è priva di pause noiose: si parla molto e il tempo passa veloce. Meglio giocato in quattro giocatori: in altre modalità perde qualcosa.
Se siete amanti del gioco di avventura in genere, non unicamente dell’horror, fateci un pensierino. Cthulhu è un titolo di cui si sentiva l’esigenza nel mercato dei giochi localizzati, visto che la categoria dei cooperativi comprende giochi principalmente in lingua inglese.

Chi lo compra: chi cerca un bel gioco cooperativo. Chi è un amante dei giochi di avventura. Chi vorrebbe giocare ad Arkham Horror, ma ha un gruppo di casual-player oppure non ha a disposizione tutto il tempo che il gioco Nexus/FFG richiede.

Chi lo vende: un negoziante che deve soddisfare una clientela ampia, che va dal core-player al giocatore casuale. Il gioco potrebbe risultare difficile da vendere a scatola chiusa, a causa dell’ermeticità della confezione, ma chi si fiderà del consiglio non rimarrà deluso.

With the online version, players www.essayclick.net/ can ask for clues

Franchising

Posted by cataloger | Posted in Company, Franchising | Posted on 12-04-2017

0

Vuoi aprire una Ludoteca nella tua città? Per farlo sono necessari validi motivi: prima di tutto devi desiderare di essere un imprenditore; devi possedere competenze nel mondo del gioco e dell’intrattenimento e intendi specializzarti; devi amare di stare in mezzo alla gente e svolgere mansioni che prevedono il contatto umano; devi avere la possibilità e la disponibilità a fare investimenti economici.

Aprire una Luodteca non significa avviare una associazione culturale, ma strutturare una azienda, moderna, efficente in grado di offrire validi servizi sul proprio territorio. Come punto di partenza è molto importante conoscere le caratteristiche del “proprio” territorio, quello dove ci si prefigura di insediare la propria attività. Deve essere una zona in cui ci sono i tipici segnali che evidenziano la necessità di avere una struttura ricettiva. I potenziali clienti a cui una Ludoteca come la nostra si rivolge sono tanti ma la fascia principale sono gli studenti, di diversi ordini e gradi (scuole medie inferiori e superiori e università). Anche le famiglie rivestono un ruolo determinante: se la zona che si è individuata necessita di un punto di aggragazione con le caratteristiche di una Ludoteca le potenzialità aumentano notevolmente.

I servizi che La Ludoteca offre sul mercato sono: consentire alle persone di giocare anche se non ne conoscono i regolamenti.

Whitehurst also noted that such interpretive reports almost always produce debates about the write my papers methodology used

Ludoteca Educativa

Posted by cataloger | Posted in Senza categoria | Posted on 12-04-2017

0

Aaaa

So when you’re using your search cell phone location tracker employee monitoring apps to evaluate your employees, take a step back and think about where you stand